103 Kart a Rieti

Ancora una bella “Mole” di piloti E.N.D.A.S. KARTING

Di nuovo il pienone sulla Pista “La Mola” di Rieti per la 6a tappa CUP RACE Lazio e la 7° tappa CUP RACE U.M.A., che si conferma uno dei tracciati più apprezzati dal pubblico E.N.D.A.S.
Molto caldo sin dal sabato che per fortuna non ha spaventato nessuno e tante categorie presenti.
Come sempre il vanto di E.N.D.A.S. KARTING è il vivaio di bambini delle categorie 50cc e 60cc, risorsa alla quale non si deve mai rinunciare.

Per l’occasione però anche le altre categorie hanno presentato griglie interessanti, in particolare le 125cc X30 e la 125cc Top Driver.
Tanti nomi nuovi (in vista della QUEEN CUP RACE 2018 probabilmente) hanno reso il tutto ancora più interessante, mentre i mattatori dei campionati hanno dovuto vedersela con piloti nuovi altrettanto agguerriti.

Nella 50cc Top Comer la prima fila è conquistata dai mattatori della gara di Cavalletto, Carratelli e D’Amico. Christian Carratelli dalla pole scatta bene in Gara 1 e inizia subito un duello con D’Amico. Alle loro spalle Palombizio resta a guardare tutta la gara. Alla fine dopo alcuni sorpassi e controsorpassi Carratelli ha la meglio sull’avversario. In Gara 2 nel duello si inserisce Palombizio che dopo due ottimi sorpassi si porta in testa al gruppo, mentre Carratelli a pochi giri dalla fine è messo fuori da un guasto meccanico. Palombizio conquista un po’ di vantaggio e alla fine è lui il vincitore di giornata. 2° D’Amico; 3° Cerroni.

Andrea Bruscino ottiene la pole position della 60cc S.Baby ma allo start Zegarelli si mette in testa.
A metà gara il poleman decide di sferrare l’attacco e si riprende la prima piazza, andando a vincere Gara 1.
In Gara 2 lo start racconta la stessa storia ma stavolta Gioia Zegarelli si difende con le unghia e passa per prima sotto la bandiera a scacchi, davanti a Bruscino.

Mastronardi fa l’andatura nella 60cc Mini. La lotta per la vittoria è con Salvini, costretto a risalire dopo un primo duello con Gentili. Alla fine, Mastronardi trionfa e si assicura di nuovo la prima piazza in partenza di Gara 2.
La seconda finale vede una buona partenza del leader che però sembra perdere colpi: Salvini lo passa in fondo al rettilineo di partenza e Gentili al secondo tornantino. La gara si stabilizza con Salvini che vince indisturbato davanti a Gentili. Mastronardi conclude terzo.

Sin dalle qualifiche si intuisce che qui a Rieti il duello per la vittoria della S.Mini è targato Durantini-Ostuni. Partiti nell’ordine, Durantini in Gara 1 sembra avere più passo e vince senza troppi problemi sul rivale. Ceccarelli completa il podio.
In Gara 2 le cose si fanno più difficili. Ostuni passa in testa alla partenza e i due si scambiano posizioni continuamente per i primi giri. A metà gara però, Durantini prende le distanze e va vincere nuovamente. 2° Ostuni; 3° The Flash, autore di un bellissimo duello con Vasetti in Gara 1 e bravo a sfruttare la bagarre alle sue spalle in Gara 2.
Ottima anche la prestazione di Simonelli, partito ultimo in Gara 2 e giunto 4°.

Giro veloce per Cristiano Colalongo nella 125cc S.Tag.
Allo start Panico si porta subito al comando ma Colalongo resta a studiarlo per metà gara per poi passarlo con una staccata fulminante a centro pista. Questi scappa via e si aggiudica Gara 1.
In Gara 2 Colalongo prende subito le distanze mentre Panico, dopo una partenza poco felice, risale la china fino al 2° posto. Ottima anche Monia Carratelli, terza e autrice di una gara molto intelligente in ottica campionato.
Nella 125cc Tag i mattatori della CUP RACE U.M.A. si “alternano” nei ritiri: in Gara 1 Calista non riesce neanche a schierarsi. Ad approfittarne sono Micheli, Antonini e ovviamente Marinucci che però deve difendersi con i denti da Parente. Alla fine trionfa Micheli dopo un bellissimo sorpasso su Antonini.
In Gara 2 invece, è Marinucci a non partire. Calista al contrario, risale dal fondo e a furia di sorpassi si ritrova all’ultimo giro alle spalle di Micheli. Quest’ultimo sente il fiato sul collo dell’abruzzese ma resta freddo e vince Gara 2. 2° Calista, 3° Antonini.
Di Muro è invece il vincitore della 100cc Unica.

Alei ottiene la Pole Postion della 125cc X30 e cerca di farsi valere su quella che sembra essere la sua pista. Andrea66 gli si schiera affianco.
In Gara 1 Alei prende molti metri allo start, lasciando Andrea66 in bagarre con Lulli, Sciacca e Pentassuglia. Questi ultimi due sono autori di un contatto all’ultimo curvone che mette fuori gioco entrambi. Andrea66 insieme a Filippo Lulli si riportano al ridosso di Alei ma non basta e giungono nell’ordine sotto la bandiera a scacchi.
In Gara 2 un incidente allo start mette subito fuori Lulli e Congiu, mentre Turriziani strappa il secondo posto ad Andrea66. I due si rifanno sotto al poleman e Turriziani passa in testa alla curva 8. La sua leadership dura qualche curva: Alei è di nuovo al comando e stavolta prende quei metri necessari per amministrare e vincere anche Gara 2. 2° Turriziani; 3° Andrea66.

E’ doveroso fare i complimenti a David Sciacca che in Gara 2, partito dall’ultima fila è riuscito a rimontare sorpasso dopo sorpasso sino alla 4a posizione.

Mariani è il più veloce nelle qualifiche della 125cc Rookie ma parte male e deve risalire. Intanto Teodori partito al suo fianco cerca di scappare. Giro dopo giro il distacco che inizialmente sembrava consistente si assottiglia sempre più. Si arriva alle ultime 2 tornate è Mariani e nel paraurti del leader, ma sembra non averne abbastanza per attaccare e deve lasciar stare. Teodori vince, mentre Troisi completa il podio.
In Gara 2 Mariani parte ancora male e ingaggia la lotta prima con Perillo e poi con un ottimo Troisi.
Teodori vince così indisturbato, davanti a Troisi e Mariani nell’ordine.

Tortellino è il poleman della 125cc Top Driver. La new entry nel campionato E.N.D.A.S. KARTING si dimostra subito velocissimo e in ambedue le gare impone il suo passo andando a vincere senza avere mai bisogno di voltarsi. Alle sue spalle in Gara 1 giunge EVO 24, autore anche di un’ottima Gara 2 di contenimento in cui arriva nuovamente secondo. Molto tirato anche il duello per la terza piazza: Chiovelli in Gara 1 conquista il podio virtuale ma in Gara 2 Massatani scatta meglio dalla casella n.4. Il Marchigiano tiene duro e tiene a pochi decimi il rivale. Chiovelli quindi non riesce a sferrare l’attacco decisivo e Massatani sale sul 3° gradino del podio.
Venticello è il poleman della 125cc Over 35 ma Petri in Gara 1 è autore di una delle sue partenze paurose: si mette in testa e vince con margine. Alle sue spalle giunge Conti, seguito da Michele.
In Gara 2 Petri vince ancora, mentre Venticello, dopo il ritiro in G1, risale il gruppone e conquista una meritata 2a posizione finale. Conti completa il podio.

Davvero una bella giornata di sport: tanti piloti, tanto pubblico e tanto divertimento. In vista della QUEEN CUP RACE è davvero un segnale rassicurante e stimolante.
L’affluenza di piloti rimane un indice fondamentale per il lavoro dell’ E.N.D.A.S. karting, che evidentemente rema nella direzione giusta e continua a crescere in senso generale e nelle singole manifestazioni. Siamo veramente curiosi di scoprire cosa riserverà la finale nazionale.
Tutto lo staff saluta e ringrazia tutti i partecipanti e si impegna a restare sempre vicino alle esigenze di tutti coloro che realmente sono appassionati a questa bellissima disciplina.

Attachment