4^Tappa Cup Race Lazio

Arriva l’Estate, ma U.P.N. non va in vacanza.

Una soleggiata giornata di Giugno, l’Estate alle porte, tantissime persone a Civitavecchia e divertimento assicurato. Stiamo parlando dell’imbarco per la Sardegna? No. Stiamo parlando della 4a Tappa della CUP RACE LAZIO!
Sul Kartodromo La Scaglia, moltissimi piloti sono giunti per partecipare ad una nuova entusiasmante prova del campionato Targato ENDAS U.P.N..
Finalmente sembra essere arrivato il caldo Estivo, ma una brezza marina, proveniente dalle coste romane poco lontane, ha reso il caldo sopportabile e la manifestazione si è svolta nel miglior modo possibile, come sempre nel pieno rispetto delle regole.
Il proprietario Mirko Romagnuolo, ha messo il proprio impianto a disposizione di tutto lo staff U.P.N. che ha potuto godere di una struttura rinnovata e attrezzata bene anche dal punto di vista ristorativo.
Numerose come sempre i “mini driver” ma anche i più grandi sono accorsi sul circuito romano in vista dell’evento. Siamo quasi al giro di boa e U.P.N. non smette di deludere le aspettative, come d’altronde i suoi piloti, che hanno dato vita a gare combattute, ma sportivamente corrette.

Marcoccia fa segnare il miglior giro durante le crono della 50cc Top Comer e nonostante non riesca a partire bene in entrambe le manche di giornata, riesce ugualmente ad accaparrarsi la vittoria di entrambe le gare. A contrastarlo Stoyanov che però in Gara 2 si deve accontentare addirittura del 3° posto. Grande sorpresa della new entry Bruscino che è 3° in Gara 1, mentre in Gara 2 dopo aver sorpassato Stoyanov mette addirittura in difficoltà Marcoccia, senza però riuscire a sorpassarlo.
Il Podio: 1° Marcoccia; 2° Stoyanov; 3° Bruscino, complimenti anche a Salvini e Mastronardi.

Nella 60cc S. Baby, Olivieri resta il pilota da battere. Nonostante non fosse stato il più veloce nelle Prove Cronometrate, il piccolo pilotino con determinazione vince ambedue le gare, mettendosi alle spalle sia il poleman Leonardo Sabatini, sia uno scatenato Gabriele Salvatori, Entrambi i pilotini di Italcorse, hanno messo in seria difficoltà Olivieri, ma non è bastato e si sono dovuti accontentare rispettivamente del 3° e 2° posto finale.

Ormai non ci sono più dubbi, Severa (Team Italcorse), è uno dei favoriti per il titolo della 60cc S.Mini. Dopo aver ottenuto la pole position, tiene dietro un agguerritissimo Ferrazzano sia in Gara 1, che in Gara 2. In entrambe le gare Astone parte bene ma poi è costretto al ritiro per problemi tecnici, mentre Ferrazzano parte male, recupera ma non riesce ad affondare il colpo decisivo a Severa. Gli ultimi giri sono al cardiopalma ma Severa chiude tutte le porte e passa per primo sotto la bandiera a scacchi.
Così è quest’ultimo a salire sul gradino più alto del podio. 2° Ferrazzano; 3° Dracon
Altrettanto combattuta la
60cc Mini, con Carraro che dopo il 2° posto in Gara 1, vince energicamente Gara 2, mentre il suo diretto avversario, Emanuele Bruscino, dopo la vittoria di Gara 1, è 3° in Gara 2. La matematica premia Carraro sul podio. 2° Bruscino; 3° Pontarelli.

Un’altra “scoperta” della stagione 2016 corre nella 125cc Tag Under e quasi ci stiamo abituando alle sue vittorie. Parliamo di Riccardo Zuccante(Team Sozzi), poleman e vincitore di ambedue le gare. Bocchino prova ad ostacolarlo in partenza ma Zuccante recupera velocemente la leadership. Intanto Pentassuglia(Team Sozzi), attacca Bocchino, ma i suoi tentativi sono vani e sul podio l’ordine è proprio Zuccante, Bocchino, Pentassuglia. Il Team Sozzi fa festa 2 su 3 sul podio.
Sozzi tiene dietro il diretto avversario Mattera nella
Tag Over e si inserisce (come sempre) nella lotta tra i più giovani.
Turriziani, Stecchi e Peruzzi sono invece i vincitori rispettivamente nelle categorie
125cc Jr. ROK, 100cc Unica, 125cc S.Tag.

Pilota di casa, Enzo Di Matteo fa segnare il best lap nelle Prove Cronometrate della 125cc Top Driver e chiude la porta, nei primi giri, ad Alessandro Peretti, che a metà di tutte e due le gare tira i remi in barca e si accontenta di 2 secondi posti. Nelle posizioni subito a seguire, Damiano Peretti si accontenta della 3a posizione in Gara 1, ma il suo ritiro in Gara 2, regala il terzo gradino del podio a Riccardo Cingillo.
Fazioli, anche lui buon veterano del Kartodromo La Scaglia, non lascia spazio ai due Perillo e vince con margine le due gare in programma della
125cc AMA. Sul podio con lui Giovanni e Andrea Perillo nell’ordine.
Riccardo Cingillo è invece vincitore della
125cc Over, lottando anche tra i giovani della Top Driver 2° sul podio Riccardo Zenobi.

Quella di Civitavecchia è stata una bellissima manifestazione, una divertente giornata di sport e la prova che ancora una volta U.P.N. fa davvero il Kart di base, quello che viene comunemente detto regionale, che è in realtà ciò che in Italia stava pian piano andando a mancare.
ENDAS U.P.N. non solo l’ha salvato, ma ha creato un sistema per il quale molte più persone possono correre con molte meno restrizioni dalla dubbia utilità.
Il prossimo appuntamento è quello di Cappelle Sul Tavo, dove i piloti della CUP RACE LAZIO, si scontreranno con quelli della CUP RACE U.M.A., per un entusiasmante giornata di gare dove verrà anche assegnato il doppio punteggio nelle classifiche dei rispettivi campionati.
Arriva l’Estate ma U.P.N. non va in vacanza!

Attachment