9^Tappa Cup Race U.M.A. Molisana

 

“Sgasate in un “angolo di Paradiso”

Appena finite le ferie, la Cup Race U.M.A. ricomincia sul ridente “Kartodromo Paradiso” a Santa Maria del Molise (IS).

Quasi tutti i concorrenti al campionato presenti all’appello, i quali hanno dato vita ad una serie di gare entusiasmanti sotto il profilo tecnico e sportivo.
Il Kartodromo Paradiso è sempre un bellissimo posto dove svolgere manifestazioni motoristiche: completamente immerso nel verde delle montagne molisane, il circuito ha ormai un valore affettivo ed è un vero punto di ritrovo per gli appassionati molisani (e non solo).

Ma veniamo alla cronaca delle gare: come sempre i primi a scendere in pista sono i piccolissimi driver della 50cc Top Comer .Sin dalle qualifiche si infiamma la lotta tra Palombizio e Salvini. Quest’ultimo è costretto al ritiro in Gara 1 ad un giro dalla fine, consentendo a Vilio di guadagnare la vittoria indisturbato e regalando a D’Amico il secondo posto. In Gara 2 Salvini sopravanza D’Amico e si lancia all’attacco di Palombizio. I due arrivano in volata sotto la bandiera a scacchi ed è Palombizio ad avere la meglio sul tenacissimo avversario.
Stefano Norelli è il vincitore nella 60cc S.Baby.

Carlo Ferrigni è l’uomo da battere nella 60cc S.Mini: dopo aver conquistato con un discreto margine la Pole Position, si dimostra praticamente imprendibile e vince ambedue le gare. Alle sue spalle il mattatore della stagione, Stefano Calista, amministra bene e porta a casa due ottimi secondi posti. Una Domenica intelligente la sua, chiusa davanti a Francesco Gaetano, giunto 3°.

Sanuel Ibero è il vincitore della 60cc EasyKart. Complimenti a Carlo Ferrigni ed il suo Team GRT capitanato dai fratelli Giglio per la magnifica e perfetta giornata di gara.

Ancora una volta Emidio Pesce domina la 125cc Super Tag. Già campione Cup Race U.M.A., il giovane pilota non smette di tenere giù il piede destro e vince ancora. In Gara 2, causa ritiro di quest’ultimo, la lotta per la vittoria è una questione di Gervasi e Simona Alvino (125cc TAG). La “pilotessa” molisana di adozione non si fa spaventare dal rivale e passa per prima sotto la bandiera a scacchi.
Sul Podio Pesce alza la coppa più alta nella S.Tag e con lui sale sul podio per la Tag la giovane Simona Alvino 1^ e 2° Gervasi.

Stefano Innamorato è il mattatore della 100cc Ama. Dopo aver conquistato la Pole position, lascia il rivale Barbato nella bagarre e scappa via sia in Gara 1 che in Gara 2. Proprio Barbato conquista il secondo posto finale, dopo un estenuante duello con Gasbarro. Quest’ultimo è il vincitore della 125cc Ama, seguito da Cappussi e De Benedectis nell’ordine. Giulia del Monaco completa invece il podio della 100cc Ama.

Manuppella torna in auge ottenendo una grande Pole Position nella 125cc Top Driver. Al suo fianco si schiera Emanuele Testa (125cc Rookie). In Gara 1 Testa conquista la vittoria per soli 3 decimi su Nico Rossi (Top), mentre Manuppella deve accontentarsi del terzo posto. In Gara 2 il trio si riprone e la tensione è altissima. 14 giri di trenino, con Rossi che deve scegliere se tenersi buono alle spalle di Testa (mantenendo la leadership di categoria) o provare a passare per scappare da un veloce e pericoloso Manuppella. La gara prosegue al cardiopalma tra staccate al limite e giri veloci. Alla fine è Testa a tagliare per primo il traguardo, ma a festeggiare è soprattutto Rossi (dall’alto dei suoi 54 anni), vincitore della battaglia con un velocissimo Manuppella.
Sul podio della 125cc Rookie: 1° Testa; 2° Sciarretta.

125cc Top Driver: 1° Rossi; 2° Manuppella; 3° Pompa.

Si chiude un altro divertentissimo Week-end targato ENDAS U.P.N..
Siamo ormai alle battute finali e nonostante questo gli impianti continuano a vedere tanti appassionati sorpassarsi e divertirsi in pista. La tappa di Isernia si è dimostrata molto più di una semplice gara di campionato: competizione, passione e gastronomia tutto in una sola giornata. Giunti a questo punto è evidente il lavoro di promozione sportiva che ENDAS U.P.N. fa ormai da oltre 10 anni e la pista non è solo un luogo di mera competizione, ma un luogo di sport, di formazione e di sano divertimento.

Intanto si avvicina l’attesissima QUEEN CUP RACE di Corridonia e le ultime tappe di tutti i campionati ENDAS Karting.

Attachment