Aprilia “Rovente”

CUP RACE LAZIO 2018

CIRCUITO INTERNAZIONALE APRILIA

20 maggio 2018

Un sole estivo e una temperatura torrida hanno fatto da cornice alla terza prova della Cup Race Lazio 2018. Circa 60 partecipanti hanno preso il via sul Circuito Internazionale di Aprilia, facendoci vedere gare combattute e corrette, in una kermesse, quella del Campionato Lazio, ormai salda e consueta per gli addetti ai lavori.

50cc Top Comer

In pole position troviamo Marco Martini di Nenna, con il numero 3, che fa segnare il miglior crono di 1’12’’798, superando di ben 9 decimi Vilio Maria Palombizio, e di un secondo e mezzo Federico Cerroni. In Gara 1 Martini di Nenna fa il vuoto dietro di sé, rifilando ben 13s a Cerroni, che riesce, dopo una bella lotta, a strappare la seconda posizione a Palombizio, terzo. In Gara 2 le cose sono completamente diverse: Palombizio e Martini danno vita ad una lotta molto accesa, ed a spuntarla è proprio il numero 111, che vince per soli 140 millesimi. Palombizio è quindi il vincitore di giornata, seguito da Martini di Nenna e da Cerroni. Dopo questa gara Di Nenna mantiene il comando della classifica e riesce ad allungare su Cerroni, secondo. Palombizio si issa al terzo posto.

60cc S,Baby

Nelle gare della 60cc S.Baby in pole position c’è Andrea Bruscino con il numero 10, che fa segnare il tempo di 1’02’’962, staccando di 4 decimi Spaziani Andrea. Dietro di loro ci sono D’Ambrosio Francesco e Zegarelli Gioia. In Gara 1 si accende la lotta a tre tra Bruscino, Spaziani e Zegarelli, con il primo che riesce a vincere davanti proprio al numero 46 (Spaziani) e a Zegarelli. In gara 2 Bruscino si ripete e fa sua la vittoria di giornata, (dedicata alla cuginetta Virginia per la sua prima comunione), anche se insidiato continuamente da Zegarelli, che chiude a soli 6 decimi di distacco. Sul podio con loro c’è Spaziani Daniele terzo. In classifica generale, dopo sole tre prove, Bruscino prende il largo, e sembra avviato verso la vittoria del campionato, dato il vantaggio di quasi 50 punti sull’attuale secondo, Mattei. Fa il suo ingresso in classificaGioia Zegarelli, che data la sua ottima prestazione sarà da tenere d’occhio per le prossime prove.

60cc Mini

Nella 60cc Mini Nikolai Stoyanov fa sua la pole position, a soli 94 millesimi da Francesco Salvini. Più staccati, in seconda fila, troviamo Davide Congiu e Christian Stirpe. In Gara 1 Stoyanov riesce facilmente ad avere la meglio sui suoi avversari, aiutato anche dalla battaglia tra Salvini e Congiu, vinta da quest’ultimo, per la seconda posizione. In Gara 2 Stoyanov è ancora più inarrestabile e riesce a rifilare oltre 11 secondi ai suoi diretti avversari. Dietro di lui Congiu e Salvini ripetono il duello serrato visto in Gara 1, e concludono nell’ordine completando il podio di questa terza prova di campionato. Il leader della classifica Stoyanov ne approfitta per incrementare il suo vantaggio nella classifica generale; Salvini dovrà faticare per poter ricucire il distacco. Congiu entra in lizza per il podio di campionato: con questo risultato, e una gara in meno, si trova a 7 punti e mezzo da Gentili Andrea, terzo a quota 96,5 punti.

60cc Super Mini

In prima fila per la 60cc Super Mini troviamo Alberto Durantini e Francesco Ostuni, divisi solo da poco più di un decimo; in seconda fila Andrea Ceccarelli e Romeo Pontarelli sono più staccati. Durantini e Ostuni si danno battaglia fino all’ultimo giro, e al fotofinish Ostuni la spunta su Durantini: tra di loro solo 78 millesimi. A chiudere il podio di Gara 1 c’è Pontarelli Romeo. In Gara 2 Ostuni si conferma il vincitore, andando a prendere la vittoria di giornata. Anche in questa occasione Durantini vende cara la pelle, ma deve desistere per 219 millesimi. A chiudere il podio c’è Pontarelli. Con questa vittoria Ostuni accorcia le distanze su Durantini, che continua a guidare la classifica. Complimenti a Ceccarelli quarto.

125cc X30-100cc Unica

La gara più numerosa della giornata vede in pole position Ennio Turriziani (X30). A soli 81 millesimi di distacco, a fianco a lui, c’è Cimmino. In seconda fila Alessio Pentassuglia e Andrea 66 sono staccati di circa 2 decimi e mezzo dalla pole position. I due partecipanti della 100cc Unica, Carlo Stecchi e Davide Pezza, sono più distanti, in dodicesima e tredicesima posizione. Turriziani comanda i 14 giri in programma di Gara 1, e riesce a mettere ben due secondi tra sé e Pentassuglia, che risale dal terzo al secondo posto. Sciacca riesce invece nella rimonta dalla sesta alla terza posizione, anche se è decisamente più staccato dal vincitore, a dieci secondi. Egli ha dovuto lottare contro Cimmino, Andrea 66 e Fede 2912. In Gara due Turriziani non parte bene e viene passato da diversi piloti; Sciacca si piazza in prima posizione e conduce per diversi giri, Turriziani, sebbene in pieno recupero, commette un errore che gli costa una penalità di dieci secondi a fine gara. Pentassuglia vince agevolmente, partendo bene e gestendo la gara per tutti i tredici giri. Dietro di lui, a completare il podio, ci sono Andrea 66 e Cimmino. Grazie a questa gara Pentassuglia guadagna 11 punti su Turriziani e si lancia all’inseguimento della leadership della classifica iridata. La 100cc Unica vede Pezza Davide trionfare in tutte e due le gare in programma, con Stecchi Carlo che vanamente cerca di resistergli. Pezza quindi rafforza la sua leadership in campionato.

125cc Top Driver- 125cc Rookie- 125cc Over 35

Nella gara della 125cc a marce, Marco Chiovelli (125cc Top Driver), fa sua la pole position, staccando di 61 millesimi Damiano Peretti (125cc Top Driver) e Alessandro Peretti (125cc Top Driver). Il primo della 125cc Rookie è Stefano Falamesca, in quinta posizione, seguita da Davide Falamesca (125cc Rookie) e Manuel Diamanti (125cc Rookie). L’unico pilota della 125cc Over, Luca Novelli, è in decima posizione. In gara 1 Chiovelli e Peretti Damiano si danno battaglia fino allo stremo delle forze. Chiovelli riesce a spuntarla sull’avversario per soli 84 millesimi, praticamente in volata. Dietro di loro al terzo posto conclude Peretti Alessandro a più di due secondi. Il primo della 125cc Rookie è Stefano Falamesca, seguito da Davide e da Diamanti Manuel. Chiovelli non riesce a ripetersi in Gara 2, e finisce per concludere in quarta posizione. La vittoria di giornata della 125cc Top Driver va quindi a Peretti Damiano, che precede di quattro secondi Maverick, che risale dalla quarta posizione, e Peretti Alessandro. Per la 125cc Rookie il podio è così composto: Falamesca Stefano in prima posizione, che distacca Falamesca Davide di 5 secondi, che precede Diamanti Manuel in terza posizione. Dopo questa gara Peretti Damiano guida la classifica iridata della 125cc Top Driver a quota 78,5 punti, in vantaggio rispetto a Peretti Alessandro di 7 lunghezze. Al terzo posto, a 49 punti, c’è Maverick. Nella 125cc Rookie Stefano Falamesca allunga in classifica generale.

La prossima prova della Cup Race Lazio si svolgerà sul circuito La Mola di Rieti (RI) il 17 giugno 2018 e sarà valida anche come quarta prova della Cup Race U.M.A DOUBLE POINTS.

Attachment