“La Carica dei 102”

LA CARICA DEI 102.

Impressionante successo per E.N.D.A.S. U.P.N. e per il Karting Nazionale. Domenica 24 Luglio si è disputata la 6a tappa della CUP RACE U.M.A. e la 5a della CUP RACE LAZIO sulla pista dell’Adriatio di Cappelle sul Tavo, in provincia di Pescara. U.P.N. supera le 3 cifre, raggiungendo un numero che non si vedeva da anni in gare di campionato interregionale. Una soddisfazione enorme per tutt lo staff e per i proprietari dell’impianto, i fratelli Crescia, impeccabili nella gestione del circuito. La pioggia della mattina avrebbe potuto scoraggiare i concorrenti, ma nessuno si è voluto perdere la manifestazione tanto attesa. Oltre ad essere una prova a doppio punteggio, essa può considerarsi un vero e proprio test in vista della QUEEN CUP RACE di Macerata: i piloti dei due campionati hanno potuto conoscere gli avversari che incontreranno alla finale nazionale. Un altro test altrettanto valido sarà la prova dell 11 Settembre sulla stessa pista di Corridonia, valida per la 7^ Prova della CUP RACE U.M.A. e per la 4^Tappa della CUP RACE UMBRIA-MARCHE.

Come ci si aspettava, le gare si sono dimostrate accese ed è stato davvero emozionante vedere sfidarsi piloti che fino ad allora non avevamo mai visto insieme e tutto ciò a giovato tantissimo allo spettacolo. E’ stato un bel modo per rimischiare le carte e vedere battaglie nuove tra i talenti del panorama U.P.N. Altrettanto interessanti sono stati i premi: La GreyHound ha messo in palio dei sedili, la Driving Simulation Center dei giri sui propri simulatori e il Forno Damiani le sue croccantelle e patatine.  

Categoria 50cc Top Comer:

Dal Lazio Marcoccia si conferma invincibile nella 50cc Top Comer. L’unico a poterlo impensierire è Andrea Bruscino che però nonostante una partenza estremamente brillante in Gara 1, deve cedere il passo in entrambe le finali. Sul podio Marcoccia festeggia davanti a Bruscino e Stoyanov e torna a casa con un bel bottino di premi.

Categoria  60cc S.Baby

La 60cc S.Baby vede la sorprendente Pole Position di Gabriele Salvatori del Team Italcorse capitanato dai fratelli Mizzoni che però vede sfumare la vittoria di ambedue le gare: Olivieri con un buono start in Gara 1 e con un ottimo sorpasso alla prima staccata di Gara 2 si aggiudica il gradino più alto del podio. Salvatori dimostra la sua favolosa crescita e ci si aspetta molto da lui per le prossime gare. 3° Valerio Proietti.

Categoria  60cc Mini.

 Bruscino è il poleman della 60cc Mini, ma la vera scheggia di giornata è l’Abruzzese Cocca. E’ incredibile quanto questo piccolo pilotino stia stupendo il circus, incanalando una serie di vittorie inaspettate ed anche in questa difficile occasione non manca il colpo. Bruscino è un degno avversario ma gli manca quel guizzo necessario per vincere, ma comunque un meritatissimo 2°posto sul podio. 3° Pierpaolo Rizio, mentre un week end sfortunato è quello di Ricky Santerelli, sempre al top in questa stagione ma molto sfortunato in quest’occasione.

Categoria  60cc S.Mini:

60cc Super Mini è di fuoco. Il pilota di casa, Carlo Salce si schiera in prima posizione, affiancato dal laziale Astone. Salce in Gara 1 approfitta della bagarre alle sue spalle, creatasi dopo uno start favoloso di Kevin Ferrazzano, che pone il suo Kart in 2a posizione, partendo in 2a fila all’esterno. Salce prende metri giro dopo giro mentre Ferrazzano si difende dagli attacchi di Astone e Rizio, ma deve cedere nelle battute finali. In Gara 2 è Astone a partire benissimo. Ferrazzano è di nuovo 2° mentre Salce è risucchiato dal gruppone. Ferrazzano prova una serie di attacchi nei primi giri ma fallisce. Salce intanto inizia un recupero pazzesco e all’ultimo giro è alle spalle di Ferrazzano. Con quest’ordine di arrivo sarebbe Astone a vincere ai punti. Salce lo sa bene e l’ultimo giro è al cardiopalma, con Ferrazzano che non ci pensa minimamente a lasciare spazio al pilota del team Serafini. Astone vince ma gli occhi sono tutti su quelli alle sue spalle. L’arrivo è in volata, Ferrazzano è 2°. Sul podio il pilota del Turriziani Racing festeggia una trasferta positiva. Salce è sul 2° gradino ma adesso ha tutti gli occhi puntati addosso in vista della finale nazionale. Ci si aspetta tanto da lui. 3° Ferrazzano, ormai sempre a podio.

Categoria 125cc Tag Under:

Paradossalmente, aveva bisogno di una trasferta per tornare alla vittoria: Simone Bocchino è il vincitore assoluto nella 125cc Tag Under a Pescara. Scatta bene e non sbaglia niente. Vince senza eccessivi problemi. I suoi inseguitori sono Pentassuglia, Luzi, Colalongo, Zuccante, Petrino e D’Angelo. Tutti validissimi avversari che quasi “a turno” provano a sopravanzare il leader. Nulla da fare. Bocchino alza la coppa più grande. sul podio anche Pentassuglia e Zuccante nell’ordine.

Nella 125cc Tag è Luzi la vincitrice; 2° Petrino; 3° Leocata

Colalongo vince nella 100cc Unica davanti a Tortola e Baldassarre.

Sozzi vince nella Tag Over, davanti a Ferrara.

Turriziani si conferma il più veloce nella 125cc Rok Jr, davanti a Pettinelli.

Infine la Super Tag è terreno di conquista per D’Angelo. 2° Riccio.

Categoria 125cc Over 35:

Ciampoli torna con U.P.N. dopo un breve periodo di assenza e lo fa con un look nuovo rispetto alla Queen Cup Race dell’anno scorso. Cosa non cambia è la voglia di vincere e di rischiare. A tal proposito Ciampoli decide di partire dall’esterno nonostante la Pole Position. Poco importa: in entrambe le gare della 125cc Over35 è lui il vincitore. Gli altri rivali sono Di Palma e Naccarella che si trovano bloccati nel groviglio dei primi giri e devono accontentarsi rispettivamente del 2° e 3° gradino del podio.

Categoria 125cc AMA:

La 125cc AMA, nonostante la Pole Position di Marrone, vede la vittoria di Ianniello, estremamente efficace in fase di bagarre e veloce in ogni fase del week-end. Marrone non riesce a vincere neanche una finale, in quanto una va proprio a Ianniello e l’altra alla sorpresa Marco Poli, che però non è altrettanto brillante nell’altra gara. Sul podio quindi Ianniello festeggia la vittoria di giornata. Marrone sale sul gradino d’onore ma per lui è ugualmente un ottimo risultato e un buon esordio nelle gare U.P.N.. 3° Poli.

Categoria 125cc Top Driver:

Le gare della 125cc Top Driver si sono dimostrate ricche di sorprese. Palmarini è in pole position, affiancato da Tassone. Allo start succede di tutto. un contatto alla prima curva fa andare in testacoda due piloti. Poche curve dopo un incidente coinvolge 5 piloti e ne mette fuori gioco 2. Uno di questi è proprio Palmarini. Tassone ha così vita facile e vince con quasi 5 secondi di margine su Marinucci. Dopo una “partaccia” del Commissario Sportivo per l’accaduto, Gara 2 è decisamente più tranquilla. Tutti portano a termine la gara. Tassone dimostra di non essere solo fortunato e vince anche Gara 2. Palmarini lo insegue e Trivilino conclude 3°. Il podio vede chiaramente Tassone sul gradino più alto. Al suo fianco Marinucci e Buonpensiere nell’ordine, bravi a limitare i danni dopo il botto di Gara 1.

Categoria 125cc Patenti Speciali:

Luca Rabbeni domina la categoria 125cc Patenti Speciali. La sua è una vittoria in solitaria. La bagarre resta una questione alle sue spalle tra Rocchi e Milano che alla fine concludono nell’ordine grazie a due straordinarie gare del pilota laziale. Complimenti anche a Di Franco.

Per il centro, questa è stata l’ultima tappa prima della pausa estiva, che servirà a rilassarsi o a ridisegnare i piani in vista della QUEEN CUP RACE 2016 del 23-24-25 Settembre.

La missione “rinascita” per il kart di base va a gonfie vele, grazie alle manifestazioni E.N.D.A.S. che non smettono di sorprenderci.

Questo di Cappelle è un successo importantissimo che ci rende estremamente fiduciosi per le gare post-pausa.

Un pò di meritato riposo e poi E.N.D.A.S. U.P.N. torna a farci divertire, torna a farci praticare il Karting.

Attachment