Pienone ad Aprilia

Domenica 22 Aprile 2018, sotto un sole cocente, si è svolta la 2^Tappa della Cup Race Lazio targata E.N.D.A.S.-U.P.N., presso il Circuito Internazionale “Race Kart” ad Aprilia in provincia di Latina.

Già dal sabato una grandissima affluenza di piloti a fatto presagire che l’indomani ci sarebbe stato il pienone.

La domenica mattina il Direttore di gara Diego Mattera apre i cancelli alle 8.45 dando il via ai 2 turni di warm-up ed a seguire le qualifiche.

I primi a scendere in pista per le prove cronometrate, sono i piccoli della 50cc Top Comer, categoria molto folta. Il best lap è di Palombizio che stacca di mezzo secondo Carratelli e di un secondo Cerroni. Gara 1: grande lotta per la leadership tra Carratelli, Palombizio e Cerroni. Al termine dei giri previsti la spunterà Palombizio. Peccato per Di Nenna out per un problema tecnico.

In gara 2 Carratelli parte bene, conduce per gran parte della gara, seguito a ruota dal trenino Palombizio, Di Nenna, Cerroni, ma verso la fine della gara un contatto di gara tra Palombizio e Carratelli favorisce gli inseguitori, in quanto Palombizio viene penalizzato e retrocesso in terza posizione ed il povero Carratelli perde posizioni a causa del contatto.

Questa manche al cardiopalma, al termine dei giri previsti, ha determinato il seguente podio: 1°Martini Di Nenna Marco;2°Cerroni Federico;3°Palombizio Vilio Maria.

Complimenti anche a Nardino Cristiano all’esordio e Tommaso Cristoforo.

Nella Categoria 60cc S.Baby la pole è di Spaziani seguito da A.Bruscino. e M. Zaccaria terzo.

Gara 1: ottima la partenza di A. Bruscino che si porta in testa seguito da Mattei e Spaziani terzo, bravo anche Giombini F. che si prende una meritata 4^piazza.

Gara 2: si invertono le posizioni minori del podio, in quanto sul gradino più alto rimane sempre A. Bruscino, secondo Spaziani, terzo Mattei. Complimenti anche a D’Ambrosio e Zaccaria all’esordio.

Nella Categoria 60cc Mini il miglior tempo è di Stoyanov che stacca di 6 decimi Salvini, e di un secondo e mezzo Congiù Davide.

Gara 1: partenza concitata e troppo veloce, costringe il Direttore di Gara a dare un secondo giro di allineamento, ed al secondo passaggio si porta subito in testa Salvini che domina e passa per primo sotto la bandiera a scacchi seguito da Stoyanov secondo e Gentili terzo.

Gara 2: questa volta la partenza molto meglio eseguita dai Driver, vede la contesa della testa della gara tra Salvini e Stoyanov. Al termine la spunta Stoyanov, secondo Salvini,terzo Davide Congiu. Un elogio anche ad A. Mirante all’esordio.

Nella categoria 60cc S.Mini, nelle qualifiche il migliore è F. Ostuni che stacca di soli 70 millesimi G.Simonelli e di 4 decimi Fiore F.

Gara 1: un lunghissimo trenino: Ostuni,Durantini,Simonelli,Fiore,Guaraldi,Bruscino nei primi giri si sono dati battaglia per le prime posizioni, poi a metà gara è rimasto un terzetto a condurre la gara. Dopo vari capovolgimenti di fronte il primo a tagliare la linea del traguardo è Ostuni, secondo Durantini e terzo Simonelli.

Gara 2: F. Ostuni conduce autorevolmente tutta la manche vincendo davanti a Durantini e Simonelli.

Questa oggi è stata una delle gare più belle e corrette di tutta la manifestazione, complimenti a tutti i 15 partecipanti.

Ma veniamo alla categoria 125cc X30, fortemente voluta dai piloti quest’anno e che ha visto oggi ben 14 partenti, più 3 S.Tag, un Tag ed un 100cc, una griglia interessante con 19 Piloti.

Le qualifiche sono territorio di E.Turriziani, ma racchiude in 57 millesimi ben 6 piloti.

Gara 1: alla partenza si piazza primo alla prima curva E.Turriziani che conduce agevolmente la manche seguito da Pentassuglia secondo ed A. Longhi terzo.

Gara 2: dopo qualche giro Pentassuglia sferra un attacco incredibile su Turriziani che sfila terzo.

Qualche giro dopo un contatto tra Turriziani e Longhi al tornantino dopo la partenza, mette fuori gioco quet’ultimo che alla fine passerà sesto sotto la bandiera a scacchi. Questa 2^Manche ha visto una serie di capovolgimenti di fronte nelle retrovie, ma ha dato sicuramente merito ad A. Pentassuglia che taglia per primo la linea del traguardo seguito da Turriziani e Cimmino terzo, che pian pianino dalla 5 posizione è risalito sino al gradino più basso del podio. Nella categoria 125cc S.Tag: Panici fa en plein, secondo Zarola, terzo Cossù. Nella categ. 100cc: 1° Pezza D. nella categ. 125cc Tag: 1°Sozzi.

Nella categoria 125cc con cambio di velocità il più veloce nella crono è Manzuchick, che stacca di 2 decimi Peretti D. Mentre nella 125cc Rookie il più veloce è D. Falo misca 178.

In gara 1, Manzuchick si riconferma primo davanti ai due Peretti rispettivamente, Damiano ed Alessandro. Nella 125cc Rookie vince Stefano davanti al fratello Davide, terzo Diamanti M.

In gara 2, la classifica si stavolge ed alla fine dei 14 giri previsti questo è il podio di categoria.

Categoria 125cc Top Driver: 1° A.Peretti; 2° M.Chiovelli; 3° F.Bianchi.

Categoria 125cc Rookie: 1° G. Perillo; 2° M. Diamanti; 3° S.Fal0 misca 227.

Gli ultimi a scendere in pista sono i Driver della 125cc Patenti Speciali: il best lap è di Rabbeni.

In gara 1 alla prima curva un contatto mette fuori gioco Rabbeni, mentre Casablanca implacabile va a vincere davanti a G. Di Franco secondo, ed al contarreneo G. Turco terzo.

In gara 2, grande rimonta di Rabbeni che dalle retrovie riesce a risalire sino alla seconda posizione.

Ma sul gradino più alto del podio, a salire è ancora lui Casablanca, secondo L.Rabbeni, terzo G.Turco.

La manifestazione si è conclusa con le premiazioni di rito e con la consapevolezza che il kart di base targato E.N.D.A.S.- U.P.N. è in costante e grande crescita in tutte le regioni d’Italia. Vi aspettiamo sempre più numerosi alla prossima tappa della Cup Race Lazio 2018.

“Diffidate dalle imitazioni”

Stay Tuning

Attachment