Strepitosa la 7^ del Lazio

Strepitosa la 7^ alla Scaglia

Sotto un sole estivo, già dal sabato di prove libere si è capito che la domenica sarebbe stata molto intensa sotto il profilo tecnico e sportivo.

Il meteo però, per la domenica non promette bene e quindi i piloti iniziano a pensare che il lavoro fatto il sabato non servirà per la domenica.

Ed invece la sorte benedice le gare E.N.D.A.S.- U.P.N. regalando a tutti noi una domenica all’insegna del bel tempo.

Quindi la 7^Tappa della Cup Race Lazio al Kartodromo “La Scaglia” a Civitavecchia in provincia di Roma si è svolta nel migliore dei modi con una settantina di piloti che si sono dati battaglia a colpi di pole, sorpassi e capovolgimenti di fronte ma tutto nel rispetto delle regole Tecniche e sportive dettate dai regolamenti E.N.D.A.S.

Ma iniziamo a raccontare realmente cosa è successo durante le 12 gare svoltesi alla Scaglia.

I primi a scendere in pista sono i piccoli driver della 50cc Top Comer (categoria abbandonata ma rimessa in pista già da diversi anni da U.P.N.).

Mastronardi è veramente imbattibile (questa è la prova che il duro lavoro e l’impegno ripagano), rifila 1.228 sec a Salvini che comunque stà dimostrando di essere cresciuto molto in questo campionato.

Siamo ai blocchi di partenza Mastronardi parte bene, conduce, passa per primo sotto la scacchi con un cospicuo margine su Marcoccia che con una grande rimonta riesce ad arrivare secondo. Terzo Bruscino.

Gara 2 Mastronardi parte, si allontana rapidamente dai suoi diretti inseguitori e vince anche gara 2. Secondo Bruscino che riesce a soffiare la posizione a Marcoccia terzo.

Un complimento anche a Zegarelli Gioia l’unica pilota del gentil sesso che con tanta grinta e determinazione è sempre presente alle nostre gare.

Dopo 2 entusiasmanti gare ecco il podio: 1°Mastronardi; 2°Marcoccia; 3°Bruscino.

La categoria 60cc Baby oggi non è molto numerosa ma in compenso è molto agguerrita.

Il miglior crono nelle qualifiche è di Proietti ( altro pilota in grande crescita),che riesce a distaccare di 3 decimi Sabatini.

In gara 1 però avviene, forse per la troppa adrenalina, che i nostri piccoli driver dimentichino la procedura ignorando più volte la bandiera rossa.

Dopo qualche giro finalmente si fermano e la direzione gara è costretta ad infliggere delle penalità e a ripetere la partenza.

Finalmente si parte: Olivieri scatta bene, resiste ai primi attacchi dei suoi inseguitori e passa per primo sotto la bandiera a scacchi. Bravissimo Proietti che riesce a risalire sino alla seconda posizione, terzo Salvatori.

In gara 2 sembra che i ragazzini abbiano recepito la lezione e partono in maniera corretta, Proietti con una splendida gara va a vincere davanti a Sabatini e Salvatori terzo.

Categoria 60cc S.Baby: 1°Proietti; 2°Olivieri; 3°Sabatini.

Oggi la classe 60cc è veramente numerosa , quindi siamo costretti a separarli per la gioia di tutti i piloti delle 2 categorie.

Parte per prima la classe 60cc S.Mini: la pole è di Severa che distacca di soli 37 millesimi Ferrazzano e di quasi 2 decimi Astone.

Gara 1: Severa parte bene, mantiene la leadership per tutta la gara e va a vincere, seguito da Ferrazzano e Astone nell’ordine. Bravi anche Di Matteo e Messina che si piazzano quarto e quinto.

Gara 2 : Oggi Severa è imprendibile conduce anche questa manche vincendo con margine su Ferrazzano ed Astone. Ferrazzano con la sua costanza oggi scavalca in classifica generale Astone.

Categoria 60cc S.Mini: 1°Severa; 2° Ferrazzano; 3°Astone

La 60cc Mini da spettacolo.

Il miglior crono lo ha fatto registrare il bravissimo Valerio Cerroni , secondo e terzo in soli 2 decimi Pontarelli e Carraro.

Gara 1 si presenta avvincente, si innesca un duello tra Carraro e Pontarelli.

Carraro sembra avere la meglio però da dietro risale pian pianino Bruscino che riesce dall’ultima fila a conquistare la prima posizione, che perderà all’ultimo giro in una delle ultime curve a causa di un errore di inesperienza.

Nel frattempo Carraro mette il musetto del suo kart davanti a tutti vincendo strameritatamente, secondo Cerroni terzo Pontarelli.

Gara 2: Bruscino si ripete, però questa volta non sbaglia e passa per primo sotto la bandiera a scacchi, secondo Cerroni, terzo Pontarelli, sicuramente il più costante oggi.

Categoria 60cc S.Mini: 1°Cerroni; 2°Carraro; 3°Bruscino.

La categoria 125 Tag U.O., 100cc e Rok accorpata oggi è veramente numerosa.

I primi tre nelle crono della Tag U. sono il trio delle meraviglie: Pentassuglia;Zuccante;Bocchino, mentre nella Tag Over il miglior crono è di di Sozzi. Nella Rok di Turriziani mentre nella 100cc è di Pizzoni.

Gara 1: Pentassuglia alla prima curva è primo e dopo una serie di sorpassi e controsorpassi con il suo rivale e compagno di scuderia Zuccante, vince con margine terzo è Bocchino.

Nella 125cc Tag Over il primo a tagliare il traguardo è Sozzi seguito da Giardini e Ferrara.

Gara 2: Zuccante parte bene e tiene dietro Pentassuglia che per tutta la gara tenta di sorpassarlo.

Ci riesce ma poi riperde la posizione. Si arriva all’ultima curva prima del traguardo dove Pentassuglia sferra l’attacco decisivo che verrà giudicato irregolare dalla direzione gara la quale gli infliggerà la squalifica. A beneficiare di questa bagarre è Bocchino che taglia per primo la linea del traguardo seguito da Turriziani (Rok) e Sensi (100cc). Giardini è il primo nella 125cc Tag O. secondo Ferrara terzo Sozzi.

Categoria 125cc Tag Under: 1°Zuccante; 2° Bocchino; 3°Pentassuglia.

Categoria 125cc Tag Over: 1°Giardini; 2°Sozzi;3°Ferrara.

Categoria 125cc Rok: 1°Turriziani; 2°Pettinelli; 125cc S.Tag: 1°Zarola.

Categoria 100cc Unica: 1°Sensi; 2°Pizzoni.

Categoria 125cc : Nelle prove crometrate il dominio é dei fratelli Peretti, in particolare di Alessandro che distacca il fratello Damiano di un decimo e mezzo. Terzo Mariani della Ama.

In gara 1 si invertono i fattori ma il risultato non cambia: Peretti Peretti 1° e 2° terzo è Fazioli primo della categoria Ama.

Gara 2: Ancora Damiano vince davanti al fratello Alessandro regalandoci uno splendido spettacolo a fine gara.

Ecco i podi di giornata.

Categoria 125cc Top Driver: 1°Peretti D.;2°Peretti A.;3°Mastrfini F.

Categoria 125cc Ama: 1°Mariani; 2°Fazioli; 3°Perillo G.

Categoria 125cc Over 35: 1°Zenobi R.;2°Lombardi;3°Bruno G.

Gli ultimi a scendere in pista (ma sempre i primi nel cuore di U.P.N.), sono i bravissimi piloti della 125cc Patenti Speciali.

Nelle prove cronometrate il miglior tempo è di Luca Rabbeni che stacca di quasi 3 decimi il suo rivale/amico Renzo Rocchi. Terzo il Sorrentino Luigi Milano.

In gara 1 la bagarre è tra Rabbeni, Rocchi e Milano. La spunta Luca Rabbeni che passa per primo sotto la bandiera a scacchi seguito da Rocchi e Milano. 4° Di Franco e Quinto Patrizi all’esordio.

Gara 2: in partenza Rocchi è una scheggia. Vola via e Rabbeni che lo insegue è costretto a mollare a causa di un problema tecnico, Milano non demorde e rimane alle calcagna di Rocchi per tutta la manche.

Dopo una giornata di entusiasmanti gare questo è il podio di categoria: 1°Rocchi; 2°Milano; 3° Di Franco.

Si è conclusa anche la 7^Tappa della Cup Race Lazio. Tutti a casa, ma già con la testa ed il cuore all’ottava che si svolgerà il 06 Novembre 2016 presso il circuito internazionale di Aprilia ad Aprilia in provincia di Latina. Il campionato prosegue ed è ancora lungo.

Attachment